Fantasticando mio figlio…

E’ normale e giusto fantasticare il proprio bambino o è forse meglio non lasciarsi andare ad eccessive fantasie?

Sognare il figlio è un evento non solo normale, ma anche sano e necessario.

Ogni desiderio è accompagnato da un sogno e da fantasie e questo processo aiuta ad avvicinarsi alla realtà.

Il sogno nutre il desiderio, lo rafforza e contribuisce a sviluppare un’immagine di relazione che predispone al rapporto reale.

Dal punto di vista strettamente psicologico si parla di “gravidanza psicologica” ovvero di quel fenomeno interiore che, mosso proprio dalle fantasie, contribuisce ad attivare un legame di attaccamento anche in assenza del piccolo, e che favorirà il senso di appartenenza reciproca nella realtà.

Insomma sognare il proprio bambino è indispensabile perchè permette ai futuri genitori di iniziare ad attivarsi nella direzione del figlio, di amarlo, di incontrarlo e fargli spazio nel proprio cuore prima ancora di averlo conosciuto.

Gradualmente, mentre il bambino “prende forma interiormente”, si costruisce un’immagine…

Lo sforzo di ogni genitore sta poi nell’essere sufficientemente flessibile ad accogliere l’unicità del figlio nel rispetto della sua originalità e individualità, passando così dal “bambino ideale a quello reale”

Rigobello Maria Elisabetta

Psicologa/Psicoterapeuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.